Loading...
TRAILER
Film di finzione

Paglione

"Un fenomeno di culto" Piero Di Domenico - Corriere della Sera Bologna


Bologna, 1999. Sono nati negli anni Settanta, e di quegli anni si portano dentro la nostalgia: Lippa e Berna, laureati e spaesati a un tempo, ottengono fortunosamente la possibilità di realizzare un servizio sulla loro città per il National Geographic Italia.
Taroz, che lavora come magazziniere nel negozio di mobili della zia, cerca di sfondare con il gruppo ska nel quale canta: I quattrocento colpi.
Mentre Lippa e Berna tentano faticosamente di dare un senso al loro servizio, Taroz si imbatte in Zanzi, un losco produttore musicale che opera ai limiti della legalità. Nel tentativo di intervistare Taroz, Lippa e Berna vengono “risucchiati” nella vicenda del cantante, che progressivamente si fa sempre più confusa.

Regia Francesco Merini
Montaggio Stefano Barnaba
Interpreti principali Bernardo Bolognesi, Valerio Canè, Carlo Alfonso Lipparini, Matteo Tarozzi
Soggetto Massimiliano Gollini, Francesco Merini
Sceneggiatura Bernardo Bolognesi, Massimiliano Gollini, Cristiano Merini, Francesco Merini
Produzione Studio Aspide
Durata 90 minuti ca.
Formato MiniDv 
Anno 1999
 
Festival Arcipelago Roma, 2001
Distribuzione Programmato al Cinema Bellinzona d’essai di Bologna 
tutti i martedì da dicembre 2000 ad aprile 2001. 

Breve storia produttiva e distributiva del film
Paglione è stato girato a costo zero nei ritagli di tempo tra la primavera del 1998 e l’estate del 1999. E’ stato montato tra la primavera e l’autunno del 1999 e presentato per la prima volta a 500 spettatori al cinema Bellinzona d’essai di Bologna nel dicembre del 1999.
Dopo una serie di vicissitudini produttive è stato programmato sempre al Bellinzona tutti i martedì sera tra dicembre 2000 e aprile 2001, con una media di 210 spettatori a sera.
Altre proiezioni sono avvenute e continuano ad avvenire in giro per l'Italia.
E’ stato visto più o meno da 10.000 spettatori.